impiattamento

RAGÙ VEGAN DI SEITAN COME QUELLO VERO

OVVERO: Il ragù perfetto persino per gli ospiti onnivori !

Anche se voi non ci crederete ma questo ragù è stato ufficialmente approvato dal mio compagno ONNIVORO.

Degno di nota il fatto che l’abbia definito addirittura uguale al ragù di carne!
Allora invitate i vostri amici onnivori a cena, preparategli questo ragù e raccogliete i vostri applausi con tanto di inchino!

E adesso, eccovi la ricetta !

INGREDIENTI:

  • Una confezione di seitan (se volete prepararlo in casa, cliccando qui trovate la mia ricetta)
  • 1 gambo di sedano con le foglie
  • 1 carota già pelata e lavata
  • 2 foglie di alloro
  • q.b di erba cipollina, salvia e rosmarino
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 pomodoro datterino
  • 1 cucchiaio di zucchero (non raffinato)
  • q.b. di sale
  • q.b olio EVO
  • 1 bicchiere di vino bianco (se volete un ragù davvero vegan, assicuratevi che il vino lo sia)
  • 75 ml di salsa di soia
  • brodo vegetale (se volete prepararlo in casa, cliccate qui per la mia ricetta)
  • q.b. di acqua

PROCEDIMENTO:

  1. Iniziate tagliando a cubetti il seitan e marinandolo nella salsa di soia.
FASE UNO: IL SOFFRITTO
  1. Nel frattempo, tritate al coltello aglio,cipolla,salvia,rosmarino ed erba cipollina e mettete il trito in padella.
  2. Intanto affettate a rondelle la carota e tagliate a cubetti il sedano,spezzettatene le foglie. Questo lavoro serve per non affaticare le lame del mixer.
  3. Adesso mettete le verdure nel mixer e tritate il più finemente possibile.
  4. Aggiungete l’olio nella padella con il soffritto tritato, quando inizia a dorare aggiungete anche sedano e carote.
  5. Ora mescolate e lasciate insaporire.
  6. Nel frattempo, usate il robot da cucina per tritare il seitan.
  7. Usate pure lo stesso contenitore che avete usato prima, in questo modo prenderà il profumo delle verdure.
FASE DUE: IL BRODO
  1. Nel frattempo, in un padellino mettete abbondante acqua fredda e aggiungete il dado in polvere.
  2. Ora ponete su fuoco basso e lasciate scaldare.
FASE TRE: LA LUNGA COTTURA
  1. Ormai il vostro soffritto sarà pronto, adesso potete aggiungere il trito di seitan  e portarlo a doratura, quindi farlo rosolare.
  2. Ora che il seitan è ben rosolato, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, regolate di pepe e di sale e iniziate ad aggiungere il nostro brodo caldo.
  3. Questa è la fase più importante per un buon ragù: dovrete controllarlo spesso e mano a mano che il brodo si asciuga, dovrete rabboccarlo.
  4. Probabilmente dopo circa due ore, il ragù avrà cambiato colore.
  5. A questo punto siete pronti per…
IL TOCCO FINALE
  1. Quando il brodo sarà evaporato quasi tutto, sfumate con il restante mezzo bicchiere di vino e fate evaporare.
  2. Poi aggiungete la salsa di soia della marinatura e fate restringere.
  3. Infine, aggiungete il pomodoro tagliato a metà, le foglie di alloro, i chiodi di garofano e lo zucchero.
  4. Ora non vi resta che coprire con il coperchio. Di conseguenza, il pomodoro rilascerà la sua acqua saporita, lo zucchero ne regolerà l’acidità e l’alloro insieme ai chiodi di garofano doneranno un profumo strepitoso al vostro ragù!
  5. Quando il tutto si sarà ben addensato, spegnete e lasciate riposare per almeno un’ora: in questo modo il ragù si insaporirà ancora di più!
  6. Passato questo tempo, togliete le foglie di alloro e i chiodi di garofano.
  7. E ora….
IMPIATTATE
  1. Ora non vi resta che dare sfogo alla vostra fantasia. Adesso vi lascio qualche fotina e…..buon appetito !

 

About The Author


jayincucina

Ho aperto il mio blog 7 anni fa. In questi anni sono cresciuta non solo anagraficamente(ora ho 35 anni), ma soprattutto a livello culinario! Sono stata vegetariana,pescetariana,vegana. Attualmente sono pescetariana,il che non significa che non ami cucinare piatti vegan,vegetariani o di carne! AMO LA CUCINA IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONE, ED IN TUTTE LE SUE FORME ! La cucina è la mia seconda pelle, il mio credo, il mio mantra. Amo esplorare,sperimentare,replicare (raramente), ma soprattutto amo mettere alla prova i miei limiti culinari e,a volte,mentali :) Altre passioni? Sono amante della musica anni 60/70/80, dei film anni 70/80 ed adoro leggere..Mi godo però spesso anche una buona birra e due chiacchiere in compagnia!

1 Comments

  1. Ciao, ho scoperto il tuo blog cercando una ricetta per il ragù vegano che conquisti tutti.. lo proverò 🙂
    Leggendo la tua presentazione mi ha incuriosito capire come sei passata da vegana a pescetariana; mi ha colpito il fatto che non ti disturbi cucinare la carne…
    Immagino perciò tu abbia seguito un alimentazione vegana per motivi legati alla compassione per gli animali.. se ti và mi piacerebbe capire il tuo percorso.. 🙂

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.