Aspic di lasagna di zucchine con ricotta di malga | jayincucina.com

ASPIC DI LASAGNA:ZUCCHINE E RICOTTA DI MALGA

OVVERO: Lasagna di zucchine e ricotta di malga in gelatina

Per questa ricetta ho utilizzato le zucchine autoctone di Vallarsa (grazie alla mia vicina gigliola) e la ricotta di Malga Streva , quindi autoctona anche questa!
Innanzitutto, cos’è un aspic? È una preparazione a base di svariati ingredienti che vengono poi inseriti in gelatina: potremmo dire che è una specie di “sformato” estivo.

Per questa ricetta ho utilizzato una gelatina vegetale (agar-agar) ma se preferite potete utilizzare anche la normalissima colla di pesce.

Perché ho scelto le zucchine? Perché essendo la ricotta di malga un prodotto davvero di qualità ho preferito esaltarne il sapore affiancandola ad un ingrediente fresco ma delicato come la zucchina.

PROPRIETÀ DEGLI INGREDIENTI

Le zucchine hanno moltissime proprietà, tra le quali cito l’alta quantità di vitamine A e C e la presenza di sali minerali quali potassio,fosforo e magnesio. Sono ricche di acqua e povere di zuccheri, contengono pochissimi carboidrati e sono praticamente prive di grassi.

Per quanto riguarda la ricotta di malga, a parte il fatto che è ovviamente priva di conservanti,coloranti ecc (a differenza di quelle in commercio nei supermercati), questa è anche di capra.

Cosa significa in termini di proprietà? Significa che è più digeribile!

In realtà il latte di capra è più grasso di quello di mucca; ciò che cambia però è la dimensione delle particelle di grasso: quelle del latte di capra sono molto più piccole di quelle del latte di mucca, per questo motivo è molto più digeribile 🙂

Infine, la ricotta apporta una buona quantità di proteine e molti meno grassi rispetto ad altri latticini.

Concludo dicendovi che l’agar-agar, addensante naturale, è un’alga e quindi apporta iodio,calcio ferro e vitamine.

Adesso però bando alle ciance e passiamo alla ricetta 🙂

INGREDIENTI:

  • 1 ricotta di malga (ca 150 gr)
  • Una zucchina grandicella
  • 1 cucchiaino di agar-agar in polvere
  • buccia di pomodoro essiccata (vedi la ricetta sul mio vecchio blog) q.b
  • noce moscata q.b
  • pepe q.b
  • sale q.b
  • 1/2 bicchiere di brodo vegetale fatto in casa (trovate la ricetta sul mio vecchio blog)
  • il succo di 1/2 limone
  • semi vari (io ho usato senape marrone,papavero e canapa)
  • semi di sesamo tostati
  • 1/2 cucchiaino di lecitina di soia
  • latte di cocco (non quello in lattina ma proprio quello da bere)
  • 1/2 lattina di pisellini
  • olio EVO q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipollotto
  • una fetta di mezzano di capra (di malga)

PROCEDIMENTO:

  1. Prima di tutto, aprite la vostra bella ricottina e conditela con sale,pepe,un goccio di olio, la buccia di pomodoro essiccata  e la noce moscata.In questo modo la ricotta pur essendo condita non sarà coperta da altri sapori.
    « 1 di 8 »
  2. Mentre la ricottina si insaporisce un po’ in frigorifero, affettate le zucchine per il lungo con la mandolina. Ora mettetele in uno scolapasta e spolveratele con un po’ di sale fino (poco), in modo da fargli perdere sia l’amaro sia l’acqua in eccesso.(cliccate sull’immagine per vedere la gallery).
  3. Preparate ora la maionese di semi.
  4. Prendete i semi che preferite, mescolateli con il latte di cocco e lasciateli in ammollo per almeno mezz’oretta.
  5. Trascorso questo tempo, potete unire il latte di cocco con i semi  all’olio,al succo di limone e alla lecitina di soia.
  6. Frullate con un mini-pimmer lentamente,dall’alto verso il basso fino ad ottenere la consistenza desiderata.
    « 1 di 8 »
  7. Preparate ora il brodo con l’agar agar,che ci servirà per formare l’aspic.
  8. In un pentolino mette acqua, un cucchiaio di brodo in polvere e l’agar-agar. Mescolate A FREDDO, poi ponete sul fuoco e fate restringere.
  9. Attenzione: il brodo non si deve addensare nel pentolino,deve solo ridursi la quantità.
  10. In un padellino antiaderente, fate un soffritto con l’aglio e il cipollotto.
  11. Quando l’aglio profuma ma è ancora bianco,buttate i piselli,regolate di sale e pepe. Se volete potete sfumare con un po’ di vino bianco (opzionale).
  12. Quando i piselli saranno pronti (cioè belli morbidi), metteteli in un piatto e schiacciateli con una forchetta: vogliamo una preparazione elegante ma al contempo che rispecchi la “rusticità” della ricotta di Malga, quindi il frullatore è VIE-TA-TO !
  13. Se ci pensate,generalmente i piselli si “spolverano” un po’ con il grana o il parmigiano: in questa versione invece ho voluto utilizzare il formaggio di capra mezzano (stagionato 3 mesi) della Malga Streva!

  14. ASSEMBLARE L’ASPIC CON LASAGNA DI ZUCCHINE

  15. Ungete un tovagliolo di carta con dell’olio e strofinatelo sul contenitore in cui farete ripoasre l’aspic.
  16. Ricoprite il fondo del contenitore con del brodo.
  17. Adagiate uno strato di zucchine sul quale “spalmerete” la ricotta che abbiamo fatto insaporire un pochino in frigo.
  18. Continuate alternando strati di zucchine e ricotta fino ad esaurimento scorte 😛
  19. Quando avrete terminato sia le zucchine che la ricotta, ricoprite il tutto con il brodo di agar rimasto nel pentolino.
    Sfogliate la gallery cliccando sull’immagine per vedere il procedimento passo per passo:
    « 1 di 8 »
  20. Mettete il contenitore in frigo e fate riposare: in un’oretta/oretta e mezza il vostro aspic dovrebbe essere pronto.
  21. Per capire se è pronto, vi basterà sfiorarlo. Se la gelatina fosse cremosa, lasciatelo ancora in frigo: se invece rimbalza, allora è pronto!

    SI IMPIATTA!

     

  22. Per impiattare ovviamente potete regolarvi come vi piace di più ma questo è quello che vi suggerisco:
  23. Prima di tutto appoggiate un piatto sopra al contenitore dell’aspic, in modo da capovolgerlo senza romperlo.
  24. Ora spolverate sopra al vostro aspic un po’ di semi di sesamo.
  25. Poi tagliate una fetta del vostro aspic e adagiatela delicatamente nel piatto del commensale.
  26. A fianco dell’aspic, con un cucchiaio, tracciate una riga di crema di piselli.
  27. Al centro della riga di crema di piselli, mettete 3 rettangolini di mezzano di capra.
  28. Intorno alla salsa di piselli invece mettete il mezzano tritato grossolanamente.
  29. Servite con la ciotola della maionese di semi a parte.
  30. Ecco le foto che vi mostrano come impiattare:
    « 1 di 8 »

About The Author


jayincucina

Ho aperto il mio blog 7 anni fa. In questi anni sono cresciuta non solo anagraficamente(ora ho 35 anni), ma soprattutto a livello culinario! Sono stata vegetariana,pescetariana,vegana. Attualmente sono pescetariana,il che non significa che non ami cucinare piatti vegan,vegetariani o di carne! AMO LA CUCINA IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONE, ED IN TUTTE LE SUE FORME ! La cucina è la mia seconda pelle, il mio credo, il mio mantra. Amo esplorare,sperimentare,replicare (raramente), ma soprattutto amo mettere alla prova i miei limiti culinari e,a volte,mentali :) Altre passioni? Sono amante della musica anni 60/70/80, dei film anni 70/80 ed adoro leggere..Mi godo però spesso anche una buona birra e due chiacchiere in compagnia!

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.