polpette di pane ocn sugo alla provola e cipollotto e salsa di melanzane al basilico

Polpette di pane con sugo alla provola e cipollotto e salsa di melanzane al basilico

OVVERO: POLPETTE SECONDO LA DIETA MEDITERRANEA

Ho ideato queste polpette dopo aver messo  in pratica la ricetta dello chef Cannavacciuolo,dalla quale mi è avanzata la provola (bianca, NON affumicata) sciolta.
Avevo poi avanzato un po’ di focaccia fatta in casa ed era diventata un po’ dura.
Così ho pensato di fare una ricetta “del riuso” perchè io non amo buttare il cibo..
Per ingrandire le immagini basta cliccarci sopra.
Con questa ricetta partecipo sono tra le 60 ricette vincitrici al del contest Dieta Mediterranea

INGREDIENTI:

  • Focaccia avanzata (o pane raffermo)
  • 1 melanzana
  • Provola avanzata (ma se avete avanzati altri formaggi vanno bene,anche se sarebbe meglio NON stagionati)
  • Olio EVO
  • Sale (poco,mezzo cucchiaino da caffè di sale fino è sufficente)
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Aglio
  • Basilico
  • Rosmarino
  • 1 cipollotto
  • Vino bianco
  • Latte di soia
  • Farina di ceci (al posto dell’uovo,stesso potere addensante ma molto meno grassi ;))
  • Pangrattato (solo se strettamente necessario)

PROCEDIMENTO:

  1. Iniziate mettendo in ammollo la focaccia avanzata nel latte di soia con un po’ di rosmarino,noce moscata e pepe. (immagine UNO da sinistra).
    Poi tagliate la melanzana a metà ed incidete ogni metà dal lato della polpa formando dei rombi; condite con olio,il sale,aglio a spicchi e pepe. Ora chiudete ogni metà in un foglio di alluminio e mettete le due metà così chiuse nel forno (massimo 250° minimo 160° -(immagine DUE da sinistra)).
    Mettete adesso la provola avanzata in una padella insieme ad un altro po’ di latte di soia,noce moscata,pepe,un filo d’olio evo e mettete sul fuoco a scaldare lentamente(immagine TRE da sinistra).
  2. Nel frattempo affettate il cipollotto a rondelle. Tenete da parte la parte bianca e quella verde chiaro (immagine UNO da sinistra), mentre quella verde scuro (le foglie più in alto) la farete sbianchire in acqua e ghiaccio,così manterrà un bel colore vivido(immagine DUE da sinistra).
    PREPARIAMO LE POLPETTE
  3. Quando la focaccia sarà bella morbida ma ancora malleabile,iniziate a preparare le polpette: impastate la focaccia con un po’ del latte di ammollo, la farina di ceci, il rosmarino,il pepe,la noce moscata,l’aglio tritato e, se il composto dovesse risultare ancora troppo morbido, si può aggiungere un pizzico di pangrattato. Adesso dall’impasto ricavate tante polpettine,adagiatele in un piatto e poi mettetetele in frigo ad amalgamarsi meglio 😉
  4. Nel frattempo le melanzane dovrebbero essere morbide e la provola abbastanza sciolta.
    Togliete le melanzane dal forno ed aprite il foglio d’alluminio per farle raffreddare.
    Mentre attendete che raffreddino, togliete anche la provola dal fuoco.
    Ora frullatela insieme al latte di cottura,aggiungete il cipollotto (la parte bianca tritata,non quella sbianchita) rimettete tutto sul fuoco basso e tenete ben caldo(immagine UNO da sinistra).
    Intanto  prelevate la polpa dalle melanzane frullatela con il basilico (tenete qualche fogliolina da parte per la decorazione).
    Poi mettete sul fuoco una padella con un filo d’olio e aglio tritato, fate soffriggere, aggiungete la purea di melanzane per pochi minuti e togliete dal fuoco. Tenete da parte la purea così ottenuta (immagine DUE da sinistra).
  5. In una padella bassa mettete un filo di olio d’oliva e quando è bello caldo (non deve friggere però) tirate fuori le polpette dal frigo e mettetele  in padella insieme ad un rametto di rosmarino. Adesso fatele dorare per bene e quando sono belle dorateritiratele dal fuoco.
  6. A questo punto siete pronti con tutti gli ingredienti. Ora non vi resta che impiattare e gustare !

About The Author


jayincucina

Ho aperto il mio blog 7 anni fa. In questi anni sono cresciuta non solo anagraficamente(ora ho 35 anni), ma soprattutto a livello culinario! Sono stata vegetariana,pescetariana,vegana. Attualmente sono pescetariana,il che non significa che non ami cucinare piatti vegan,vegetariani o di carne! AMO LA CUCINA IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONE, ED IN TUTTE LE SUE FORME ! La cucina è la mia seconda pelle, il mio credo, il mio mantra. Amo esplorare,sperimentare,replicare (raramente), ma soprattutto amo mettere alla prova i miei limiti culinari e,a volte,mentali :) Altre passioni? Sono amante della musica anni 60/70/80, dei film anni 70/80 ed adoro leggere..Mi godo però spesso anche una buona birra e due chiacchiere in compagnia!

1 Comments

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.