Sacher torte (Torta Sacher) - Sacher torte (Torta Sacher)

Sacher torte (Torta Sacher)

OVVERO: LA STREPITO SACHER

La sacher, la mia rivincita con i dolci !

Da quando ho iniziato a frequentare l’alberghiero, una delle cose che più mi ha emozionata è stato il fatto che,dopo anni e anni di inettitudine,ho finalmente imparato a fare anche i dolci !

Così non potevo non mettermi alla prova con questa torta così rinomata: la Sacher !!

Per farla ho utilizzato la ricetta di Loris Oss Emer, con qualche mia piccola modifica che,nel corso del tempo, ho applicato.
PS: Chiedo scusa per le foto scarse, ma avendo poco tempo a disposizione le ho fatte con il cellulare ^_^

INGREDIENTI:

  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero bianco
  • 120 gr di tuorlo (ovvero, 6 tuorli)
  • 1 uovo intero
  • 180 gr di cioccolato fondente
  • 150 gr di farina di mandorle
  • 30 gr di farina di grano duro
  • 30 gr di farina di semola di grano rimacinata
  • 9 gr di backing powder
  • 150 gr di albumi (ovvero, 5 albumi)
  • 400 gr di marmellata di albicocche
  • PER LA GLASSA
  • 250 gr cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino di zucchero

PROCEDIMENTO:

  1. PREPARAZIONE DEGLI INGREDIENTI:
    1. Preparare tutti gli ingredienti per la sacher sul tavolo da lavoro 🙂
    2. Ammorbidire il burro: prepararlo in anticipo fuori frigo e a temperatura ambiente,coperto da una tazza leggermente riscaldata.
    3. spezzettare la cioccolata e scioglierla a bagnomaria intorno ai 50°. Togliere dal fuoco e far raffreddare (NON solidificare).
    4. Separare i 6 tuorli dai 5 albumi.
    5. Per la farina di mandorle: tritate le mandorle una parte al tritatutto,un bel trito sottile,ed una parte al coltello.
    6. Setacciare le due farine (grano duro e semola) con il lievito.
    7. Montare gli albumi a neve ben ferma.
  2. IMPASTARE LA TORTA SACHER
    1. Mettere in planetaria (o nel mixer) il burro ammorbidito con lo zucchero e montare fino ad ottenere un composto cremoso e leggermente spumoso.
    2. A questo punto aggiungere la cioccolata sciolta e raffreddata.
    3. Incorporate la farina di mandorle,l’uovo intero e, uno alla volta, i tuorli.
    4. Accendere il forno a 165°.
    5. Aggiungete metà delle farine con il lievito e amalgamate.
    6. Togliete dalla planetaria e,con una marisa (leccapentole), incorporate gli albumi un po’ per volta,coprendoli man mano con un po’ della restante metà delle due farine: albume,spolverata di farina, amalgamare. Quando non ho più albume,di nuovo aggiungo albume,spolverata di farina, amalgamo. E via così fino ad esaurire albume e farine.
    7. Imburrare ed infarinare LEGGERMENTE una tortiera (da 26 cm di diametro), infornare a 165 ° per i primi 30 minuti. Terminare la cottura per altri 15 minuti circa a 180°.
    8. Una volta cotta la sacher, far raffreddare.
  3. FARCIRE LA TORTA SACHER
    1. Nel frattempo,setacciare la marmellata con un setaccio in modo da ottenere una confettura liscia senza pezzettini.
    2. Tagliare la torta a metà, spennellare con una bagna (acqua,zucchero e,a piacere,aromi) e distribuire la marmellata.
    3. Chiudere la torta e spennellare con pochissima marmellata la parte superiore ed i bordi laterali,dove andremo poi a mettere la glassa.
    4. È importante che sulla parte superiore la marmellata sia veramente poca,altrimenti la glassa non potrà attecchire bene.
  4. PREPARARE LA GLASSA PER LA SACHER
    1. Spezzettare la cioccolata e scioglierla a bagnomaria. Portare ad una temperatura di 40°.
    2. Far raffreddare sul marmo (o se non lo avete,lasciatela nel pentolino ed immergete il pentolino in acqua fredda) a 25°.
    3. Riportare alla temperatura di 33°.
    4. PS: per i puristi: so che le temperature di temperaggio del cioccolato fondente sono differenti, ma io volevo una glassa diversa 🙂
    5. Far colare la glassa sulla torta sacher (tenendone da parte un po’ per le scritte) e spatolare lisciando la parte superiore ed i bordi 🙂
  5. SERVIRE LA SACHER
    1. Servite la torta sacher e gustatela 🙂 (Auguri amore !!! )

       

About The Author


jayincucina

Ho aperto il mio blog 7 anni fa. In questi anni sono cresciuta non solo anagraficamente(ora ho 35 anni), ma soprattutto a livello culinario! Sono stata vegetariana,pescetariana,vegana. Attualmente sono pescetariana,il che non significa che non ami cucinare piatti vegan,vegetariani o di carne! AMO LA CUCINA IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONE, ED IN TUTTE LE SUE FORME ! La cucina è la mia seconda pelle, il mio credo, il mio mantra. Amo esplorare,sperimentare,replicare (raramente), ma soprattutto amo mettere alla prova i miei limiti culinari e,a volte,mentali :) Altre passioni? Sono amante della musica anni 60/70/80, dei film anni 70/80 ed adoro leggere..Mi godo però spesso anche una buona birra e due chiacchiere in compagnia!

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.